Anna – Niccolò Ammaniti

L’ignoranza aprì le finestre di legno di casa Ammaniti con un piede di suino decisa ad albergarvi per lungo tempo. Poi, come è intuibile, commise una serie di prepotenze nel focolare del buon Niccolò e campò perlopiù di espedienti. Lo scrittore, dal canto suo, imparò a convivere con l’ospite ed anzi si fece aiutare nel concepimento di personaggi e di ambientazioni indimenticabili. Parlo, uber alles, di Graziano Biglia nelle terme naturali di Saturnia. Ma anche della festa di capodanno nel