Green Game (I soldi e l’erba hanno lo stesso colore) – Fabio Bonaldo

A Frank e a Baltimore gli vuoi subito bene perché in finti conti è proprio bbrava ggente. Sì, lo so: trafficano tonnellate di marijuana nel Mar dei Caraibi, però dài, non è che possiamo stare qui a fare la pulci alle persone, no? Non ergiamoci a giudici trespolati. Non poniamoci al di sopra di altri stili di vita. Non rompiamo le palle alla gente, soprattutto quando la gente è personaggia, quindi non esistente. Ci stanno simpatici, period. Siamo di fronte

Massoni (La scoperta delle UR-Lodges) – Gioele Magaldi

E niente. Un giorno mi sono detto (sottovoce, se no le genti poi ti prendono per matto): basta co’sti libri che ti leggi pieni di storielle e di faggianate che nella vita non servono a una cippa! Leggiti un libro serio, uno di quelli che ti spiegano in che mondo viviamo, che ti fanno un quadro chiaro di chi siano i veri potenti che decidono delle sorti del pianeta. Non può essere che quando uno dice Bilderberg tu pensi a

Gli Sdraiati – Michele Serra

E niente, mentre sto al Supermercato a comprare pennarelli glitterati per la mia principessina mi accatto questo libro, e insieme prendo anche Pantera di Stefano Benni. Lo compro perché Michele Serra è quello de L’Amaca, quella rubrica dell’Espresso che molti dei miei contatti condividono su Facebook in cui il tizio scrive cose molto sintetiche e molto pregne di significato pesando ogni parola sul bilancino da orefice. Non pago sicuramente poi le rilegge con la lente d’ingrandimento monoculare da orologiaio e le