Favole Fuorilegge – Nicolai Lilin

Il termine favole mi va bene, anche se scopro leggendo che era meglio leggende. Ma fuorilegge perché? In che senso? Nel senso di vietate? Non mi pare. Non convenzionali? Forse. Violente? Crude? Brutte? Beh, forse qualche favola brutta in effetti c’è, ma andiamo con disordine. Preamobolo (inutile) Le storie perchinonlosapesse si rifanno alla tradizione siberiana. Siberiana perchinonlosapesse significa della Siberia. La Siberia perchinonlosapesse è quella porzione di Russia in alto a destra: il luogo dove nasce il freddo, diciamo. E

La Prima Volta che sono Nata – Vincent Cuvellier, Charles Dutertre

Questo libricino azzurrino quadratino la seienne me l’ha strappato dalla mani e se lo è letto da sola per scoattare con me visto che ormai è grande / ormai fa la prima elementare / ormai legge meglio di Benigni che legge Dante che legge poesie a Beatrice che legge Donna Moderna. Poi chissà dove lo ha infilato e l’ho ritrovato solo ora in mezzo alle barbie. Quindi vado nel mio ufficio (il cesso) e me lo leggo tutto d’un flauto.

Sette brevi Lezioni di Fisica – Carlo Rovelli

‘Nsomma stiamo a ‘na cena e dopo bottiglie piene, melanzane fritte, bottiglie mezzepiene, salamelle secche, risate grasse, bottiglie vuote, l’amico mio Bove se n’esce che c’è un libro che devo avere, ma che non l’hai letto, ma sei pazzo, finalmente ho capito delle cose sulla fisica, oooh… la fisica… nessuno la sa, la fisica, finalmente ho capito, ‘sto tipo è fantastico, spiega bene, tu vai al bagno, ti porti il libro, tanto è piccolissimo, esci, e sei diverso. Mi compro