Natale in casa Cupiello – E. De Filippo, G. Ricciardi, R. Marinetti, I. Cappiello, Nigraz, V. Morelli

PreMessa di Natale La magica perfezione di quest’opera teatrale è testimoniata dal successo che ha avuto negli anni. Dalla sua prima apparizione sotto forma di atto unico datata 1931, fino al formato che conosciamo oggi che ancora si aggira in tv e nei teatri. La delicatezza dell’umorismo napoletano classico è musica se paragonata a come e dove sentiamo il dialetto napoletano oggi. E la metafora che nasce in casa di Lucariello e Concetta, 86 anni fa, è ancora attuale. Da

Karma Clown – Altaf Tyrewala

Approccio numero uno. Come ci sono arrivato in India non lo so. A leggere un autore indiano, dico. Non lo so. Che mi ha detto la testa? Perché un indiano, così lontano geograficamente e culturalmente? Chi me lo ha consigliato? Ah, sì. E’ stata Giorgia della libreria Il Giardino del Mago. E perché me lo avrà consigliato? Forse quando le ho detto che sono di Lavinio, avrà pensato di mettermi a mio agio? O è stato un modo per dirmi:

Bruno lo Zozzo – Simone Frasca

Va più o meno così: B: Ciao! L: Aò, chi è?! A regazzi’, m’hai fatto prende’ un colpo! Chi sei? E poi che è ‘sta puzza? B: So’ io che puzzo. L: Ah, sì? B: Eh, sì. Mi chiamo Bruno lo zozzo… L: Come te chiaaami? B: Bruno lo zooooozzo!!!.. L: Ah, e stai calmo, mbe’. E che vuoi Bru’, che ci fai in casa mia? B: Sono un regalo di tua cognata. L: Ah, che culo! E quindi? B:

Macerie Prime – Zerocalcare

Vorrei tanto dirvi che ‘sto libro è ‘na merda e che tutti voi che siete andati in pellegrinaggio a prendervi un pezzo di un uomo sfinito costretto a disegnarvi un fumetto alle 3 di mattina con scritto Bella zzì sulla copia appena presa siete dei poveracci. Invece posso dirvi solo che il libro è fico nonostante la copertina della versione che ho io sul dorso e sul retro è color fesa di tacchino e che voi, altro che poveracci: 18

#everychildismychild (parte 2) – Artisti Vari

Per tutta la parte introduttiva relativa al come al dove ed al perché vi rimando al capitolo precedente, raggiungibile cliccando qui. Riporto solamente questo stemma, molto simile al bollino di Latte Sano, per ricordare a tutti che si tratta di una faccenda di beneficenza. Di seguito le storie dalla 12 alla 22. Paola Cortellesi si cimenta in una pepata lettera a babbo natale che nelle intenzioni vuole essere scritta dalla bambina curiosa che Paola forse era ma che in questo